Chiesa degli orfani

I Templari Cattolici d’Italia nella terza domenica di ogni mese, tengono aperto ai fedeli ed ai visitatori la Chiesa degli Orfani, accolgono i pellegrini in visita alla Chiesa.

Non nobis Domine, non nobis, sed nomini Tuo da gloriam!

La Chiesa dell’istituto per Orfani è stata costruita negli anni Trenta del secolo scorso e risulta già consacrata nel 1933, come riporta l’iscrizione a mosaico nel pavimento davanti all’altare.

L’edificio sacro fu costruito per volere del parroco don Guglielmo Mondaini, in modo da ospitare le preghiere dei bambini presenti nell’Istituto Agricolo “Orfani di Guerra”.

La Chiesa per un breve periodo divenne la parrocchiale provvisoria di Coriano, in quanto uscì fortunatamente illesa dalle distruzioni della Seconda Guerra Mondiale.

Ben presto, però, la costruzione della nuova Chiesa parrocchiale dedicata a Santa Maria Assunta (1953), la morte dell’anziano don Mondaini e l’uscita degli ultimi ospiti fecero chiudere l’Istituto e abbandonare la Chiesa, almeno fino al suo recupero avvenuto negli anni Ottanta.

L’esterno si presenta con muratura a mattoni regolari, mentre l’entrata è inserita nella navata laterale e risulta quindi decentrata rispetto al prospetto principale. Infine, un campanile a vela posto in facciata conclude l’edificio. Il fronte è caratterizzato da due ordini di aperture: quella più in basso è scandita da cinque monofore, mentre quella superiore è una bifora con semicolonna centrale.

L’interno è interamente decorato con motivi geometrici dipinti a tempera nei toni dell’azzurro e del giallo, che si ripetono anche nel pavimento a graniglia, mentre il soffitto è a cassettoni.

Sulla sinistra trova posto una “Madonna con la colomba (o dell’uccellino)” in terracotta policroma: la composizione, dal gusto rinascimentale (le vesti in broccato, il trono elaborato ed esile collegato da un festone, l’ampio utilizzo dell’oro), nasconde una nota di tenerezza nella raffigurazione del Bambino che tiene stretto tra le mani un uccellino.


Torna alla pagina precedente o visita la nostra Pagina Facebook