Chiesa di Sant’Apollinare

La Chiesa di Sant’Apollinare, citata per la prima volta nel 1313, a partire dal Cinquecento venne concessa in successione a diversi ordini monastici (Benedettini, Serviti, Carmelitani) fino alla fine del XVIII secolo.

La Chiesa di Sant’Apollinare subì importanti restauri nel 1578 e nel 1782 ad opera dell’architetto riminese Gaetano Cupioli e nel 1795 fu eretto il campanile, recentemente restaurato. La chiesa conserva una tela con Gesù Crocifisso, insigne esempio del barocco nella Valconca, presumibilmente facente parte in origine degli arredi sacri dell’oratorio di Santa Croce. Il dipinto, databile intorno al 1660, è stato attribuito dal critico P.G. Pasini a Giovan Battista Langetti.


Torna alla pagina precedente o visita la nostra Pagina Facebook