La Neve

Perchè la neve è bianca?

Il manto nevoso che si deposita al suolo è costituito da una miriade di piccolissimi cristalli di ghiaccio accomunati da una struttura cristallina simmetrica generalmente esagonale (struttura stellata a sei punte) anche se non è raro trovare strutture a prisma o ad ago. Tali cristalli di ghiaccio anche se costituiti da acqua non sono trasparenti ma leggermente traslucidi.     

Quando la radiazione luminosa raggiunge la neve i raggi di luce incidenti sulla superficie dei cristalli vengono in parte rifratti (deviati) di cristallo in cristallo e in parte riflessi finchè alla fine di questi percorsi tali raggi luminosi tornano all’osservatore. 

Essendo la radiazione luminosa visibile una combinazione di più lunghezze d’onda, ciascuna delle quali rappresentante un diverso colore, l’occhio umano percepisce l’insieme di tali colori come bianco facendoci così vedere la neve di colore bianco.

Si è notato che polveri sottili quali ad esempio quelle di origine desertica, presenti nell’aria durante la formazione dei cristalli di ghiaccio, inquinano le capacità rifrangenti e riflettenti della neve, verificandosi così casi in cui il manto nevoso assume una leggera colorazione rosata.

Articolo a cura di Paolo Vincenzi


Torna alla Home Page o visita la nostra Pagina Facebook