Percorso Trekking

Percorso Trekking dal lago di Faetano a Montefiore Conca

Il punto di partenza per raggiungere il percorso trekking si raggiunge da Ospedaletto di Coriano percorrendo un tratto di via Montescudo sino ad incrociare Via Parco del Marano, si devia a destra e la si percorre sino al Lago di Faetano, si parcheggia in prossimità del laghetto.

In questo percorso di Trekking si attraversano i comuni di Montescudo, Monte Colombo, Gemmano, Montefiore.

  • Numerazione CAI: 019
  • Lunghezza: fino a Chitarrara 8,2 km, da Chitarrara a Montefiore 10 km
  • Dislivello: 1° tratto metri +411 -375; 2° tratto metri -233 +471
  • Difficoltà: Escursionistico
  • Durata: 7h 20’
  • Lago di Faetano
    Il percorso trekking inizia a 200 m dal confine di stato in territorio di San Marino; lasciata la strada asfaltata si devia a sinistra su sentiero per raggiungere il torrente Marano che viene guadato, si prosegue diritto sino al bivio si devia a sinistra per raggiungere la sommità della salita trascurando le deviazioni di due bivi
  • Sommità salita
    Si continua su sentiero evidente fino a raggiungere l’abitato di Montirolo, qui si segue la strada asfaltata in cui si innesta il sentiero in direzione dell’abitato di Albereto
  • Albereto
    Si tiene la strada asfaltata sino ad intersecare la SP131 per Montescudo
  • SP 131
    Si svolta a sinistra su strada asfaltata in salita fino ad arrivare al bivio di Casa Falconi dove si devia a destra fino a raggiungere il bivio per Monte S.Felice D’Albereto
  • Bivio Monte S.Felice
    Nei pressi di una casa a sinistra della strada, deviare a sinistra su sterrato in salita; si arriva alla cima del monte S.Felice, ai ruderi di una chiesa e si prosegue su sentiero fino a confluire in una strada asfaltata, si prende a destra e salendo si raggiunge la cima di Montescudo
  • Cima di Montescudo
    Si prosegue in discesa fino al bivio di Via Monte e Via Comanduccio, si procede a sinistra fino alla rotonda, si percorre un tratto della SP131 in direzione di Montescudo arrivando al bivio con Via della Rocca
  • Bivio Via della Rocca
    Si piega a sinistra verso il centro di Montescudo, si imbocca per un tratto Largo Borgo Malatesta per poi deviare a destra in Via Torgnano e la si percorre sino al bivio per Torgnano
  • Bivio Torgnano
    Si prosegue mantenendo la destra, si raggiunge un altro bivio dove è collocata un’edicola dedicata alla Madonna e si prende a sinistra la strada sterrata fino a raggiungere il rudere di una casa colonica
  • Rudere casa colonica
    Si supera il rudere tenendosi sulla sinistra e si affronta una decisa curva a sinistra verso il fosso, si risale per prato in direzione Monte Colombo fino ad un ulivo che si trova in cima alla salita sulla destra del sentiero, da qui ci si dirige in un sentiero che si addentra tra gli alberi, si costeggia a sinistra il fosso, si supera un dosso, per incrociare un sentiero che porta al lavatoio di Monte Colombo
  • Incrocio sentiero Lavatoio
    Avanti in salita fino all’innesto con la strada asfaltata di Via Ca’ Mini che va percorsa a sinistra verso il centro di Monte Colombo; in prossimità della chiesa ci si immette a destra in Via Borgo e, mantenendo la destra, si continua diritto in discesa per Via Colombara sino all’innesto con Via Lazzaretto
  • Via Lazzaretto
    Si percorrono 350 m per confluire sulla strada asfaltata in località Salgareto, qui si devia a destra, si supera l’incrocio di Via Piggiole con Via Salgareto e si procede diritto sino all’innesto con la SP18, la si attraversa e si giunge a Chitarrara
  • Chitarrara
    Attraversata la SP18, si continua per stradello sterrato fino ad un incrocio, si devia a destra verso il fiume Conca che si guada (attenzione alle piene) e si raggiunge la riva destra
  • Riva destra Conca
    Si prosegue dritto su pista tra alberi fino ad innesto con strada asfaltata, si tiene la sinistra affrontando dei saliscendi e superata un’ampia curva si raggiunge dopo breve tratto il santuario di S.Maria di Carbognano
  • S. Maria di Carbognano
    Si procede in salita per lungo tratto trascurando alcune deviazioni fino a raggiungere l’innesto con la SP132 per Gemmano in località Villa 
  • SP132
    La si percorre a sinistra in discesa per breve tratto fino al bivio, si piega a destra in Via delle Fonti e la si percorre sino a un trivio; si tiene la destra su Via delle Fonti, al successivo bivio deviare a sinistra su sterrato che si innesta sulla Via Farneto
  • Via Farneto
    Si attraversa la strada asfaltata per imboccare sulla sinistra Via Borghetto in ripida discesa e la si percorre fino al ricongiungimento con Via Farneto, si prosegue per la discesa fino al bivio con sentiero; prendere il sentiero a destra e proseguire sino a Casa Casino
  • Casa Casino
    Si continua per sentiero sino a raggiungere il fondovalle del Rio Ventena di Gemmano
  • Rio Ventena
    Deviando a sinistra su sterrato si costeggia per lungo tratto la riva sinistra del rio per passare poi su quella destra e trascurando ogni deviazione si raggiunge il bivio con frecce CAI: si svolta a destra su sentiero n° 19 e si continua su evidente traccia fino al parcheggio del santuario Madonna di Bonora
  • Parcheggio santuario
    Si devia a destra e ci si ritrova nel piazzale antistante la chiesa da qui si prende la strada asfaltata in direzione Montefiore e percorsi 300 m si svolta a sinistra per sentiero che conduce a Borgo Pedrosa; si percorre Via Borgo Pedrosa in salita al termine della quale si entra nel paese di Montefiore.

Qui si conclude il sentiero di Trekking


Torna alla pagina precedente o visita la nostra Pagina Facebook