Previsioni per Rimini e provincia da Martedì 25 Febbraio a Giovedì 27 Febbraio 2020

Nel corso dei prossimi giorni il temporaneo cedimento del campo di alta pressione di matrice subtropicale permetterà al flusso perturbato principale di estendere la propria influenza verso latitudini più meridionali riuscendo così a spingersi fino sul bacino del Mediterraneo centrale. Tale configurazione permetterà ad un impulso perturbato atlantico di origine artica di raggiungere l’Italia nella seconda parte di Martedì preceduto da un richiamo di correnti miti dai quadranti meridionali. Nella giornata di Mercoledì il fronte perturbato attraverserà velocemente l’Italia seguito da una rotazione e intensificazione della ventilazione dai quadranti nordoccidentali. Relative fredde correnti di Maestrale determineranno un sensibile calo termico con valori che si porteranno temporaneamente al di sotto della media del periodo. Successivamente un secondo impulso perturbato, sempre di origine atlantica, raggiungerà il nostro territorio nazionale a partire dalla seconda parte di Giovedì portando questa volta con sè aria più mite che determinerà un nuovo rialzo termico. Per quanto riguarda le precipitazione queste risulteranno piuttosto scarse con accumuli non degni di nota. Ecco le previsioni in dettaglio per Rimini e provincia.

Situazione sinottica prevista per Martedì 25 a sinistra, Mercoledì 26 al centro e Giovedì 27 a destra.

Martedì 25 Febbraio

Condizioni di cielo da poco a parzialmente nuvoloso. Possibili foschie o banchi di nebbia lungo le pianure.

Non sono previste precipitazioni.

Temperature in aumento nei valori massimi intorno a +17°/+18°, pressochè stazionarie le minime con valori tra +4° e +8°

Vento moderato o forte da Sudovest di Garbino in Appennino, debole di direzione variabile su pianura e costa. Non si esclude una probabile estensione del Garbino a tratti anche su aree pianeggianti e costiere. Possibili raffiche sulle cime appenniniche fino a 50/70 km/h.

Mare quasi calmo o poco mosso. Zero termico in calo fino a 2200 metri.

Mercoled’ 26 Febbraio

Condizioni di cielo irregolarmente nuvoloso con maggiori schiarite in mattinata mentre tra pomeriggio e sera avremo addensamenti a tratti compatti.

Qualche precipitazione sparsa per lo più di debole o moderata intensità specie tra pomeriggio e sera. Non si esclude la possibilità di qualche rovescio o temporale con graupel. Quota neve in abbassamento fino a 1000-1200 metri. Accumuli comunque molto scarsi.

Temperature in lieve diminuzione le massime sulle pianure. Pressochè stazionarie le minime o in lieve calo. Calo termico in montagna dal pomeriggio.

Vento fino a moderato da Ovest, Sud/Ovest, in successiva rotazione e rinforzo da Nord/Ovest di Maestrale. Possibili raffiche fino a 60/80 km/h in serata.

Mare poco mosso sotto costa e mosso al largo al mattino con moto ondoso in aumento fino a mosso sotto costa e molto mosso al largo tra pomeriggio e sera. Zero termico in ulteriore calo fino a 1200 metri in serata

Giovedì 27 Febbraio

Ad iniziali condizioni di cielo sereno o poco nuvoloso al mattino, farà seguito un aumento della copertura nuvolosa nel pomeriggio fino a cielo molto nuvoloso o coperto.

Qualche precipitazione per lo più di debole intensità tra pomeriggio e sera specie sui rilievi.

Temperature in diminuzione sia nei valori massimi che in quelli minimi. Freddo in appennino con deboli gelate.

Vento fino a moderato da Nordovest, in successiva rotazione dai quadranti meridionali dal pomeriggio/sera e in intensificazione su Appennino. Possibili raffiche fino a 70/90 km/h o localmente superiori in Appennino dalla sera su notte di Venerdì.

Mare poco mosso o mosso al mattino con moto ondoso in attenuazione fino a quasi calmo o poco mosso tra pomeriggio e sera. Zero termico in aumento fino a 2000 metri.

Previsioni a cura di Paolo Vincenzi e Ramon Rubino


Torna alla Home Page o visita la nostra Pagina Facebook